Vogstyle Scarpe Di Cuoio Della Molla Delle Donne Chelsea Stivali Con Tacco Stile 1 Marrone

B06X9JZTZN

Vogstyle Scarpe Di Cuoio Della Molla Delle Donne Chelsea Stivali Con Tacco Stile 1 Marrone

Vogstyle Scarpe Di Cuoio Della Molla Delle Donne Chelsea Stivali Con Tacco Stile 1 Marrone
  • Materiale esterno: Pelle
  • Chiusura: Allacciare
  • Altezza tacco: 2 cm
  • Composizione materiale: Pelle, Altro
Vogstyle Scarpe Di Cuoio Della Molla Delle Donne Chelsea Stivali Con Tacco Stile 1 Marrone Vogstyle Scarpe Di Cuoio Della Molla Delle Donne Chelsea Stivali Con Tacco Stile 1 Marrone

MENU HEADER

6. Sparatoria da Amman: due giordani e un israeliano sono stati uccisi

Due giordani e un cittadino israeliano  sono rimasti uccisi in una sparatoria all’interno dell’ambasciata israeliana di Amman. La dinamica della sparatoria e l’identità dei colpevoli non sono ancora chiari  e c’è persino chi parla di incidente.
L’ambasciata è stata evacuata.

7. Batosta per Macron: a un mese dalle elezioni e a tre dalle presidenziali, la sua popolarità cala di 10 punti

A rivelarlo è stato un sondaggio del  LvYuan SandaliFormale Casual Serata e festaCinturino DOrsay Club ShoesQuadratoFinta pelleNero Blu Rosa Bianco Black
, che ha rilevato che il presidente sia passato in poche settimane dal 65% al 54% dei consensi. Un margine di popolarità ancora comunque notevolmente alto, ma che potrebbe aver risentito delle polemiche degli ultimi giorni sui tagli alla difesa (con le conseguenti dimissioni del Capo di Stato Maggiore, in totale disaccordo con il suo Presidente) e  sulla prossima riforma fiscale, ritenuta ‘troppo di destra’, con i tagli all’imposta sulla casa e con un’imposta patrimoniale dedicata solo ai beni mobili.

8. Russiagate: Trump “forse hanno sabotato le elezioni, forse no”

Il presidente Trump continua a nutrire forti perplessità sulle conclusioni dell’intelligence che sostiene che la Russia abbia alterato la campagna elettorale americana, così da favorire la vittoria di Trump sulla rivale Clinton. Il nuovo capo della comunicazione Anthony Scaramucci ha dichiarato  “Il Presidente mi ha detto che non ha una chiara idea in merito: forse lo hanno fatto davvero, forse no” .

 9. Morto Stubbs, il gatto che per venti anni era stato sindaco onorario di una città in Alaska

L’animale, che la città (di 900 abitanti)  di Talkeetna aveva eletto simbolicamente a suo sindaco venti anni fa, è morto, lasciando la poltrona di sindaco vacante, dal momento che  Talkeetna non ha un vero sindaco .

10. Autobomba a Kabul: almeno 20 morti

Attentato suicida a Kabul: un’autobomba è esplosa in un quartiere a maggioranza sciita lanciandosi contro un autobus che trasportava numerosi dipendenti del ministero delle miniere.  Il bilancio provvisorio è di 20 morti e di più di 40 feriti .

La crisi economica continua a colpire duramente il  settore delle costruzioni . Basti pensare che, in base ai dati della  Cassa edile , in sette anni nell’Astigiano si è registrato un calo di lavoratori del 51% e una diminuzione di imprese del 45%.

Una situazione che è stata ricordata al secondo  Congresso della Filca Cisl Alessandria - Asti,  svoltosi nei giorni scorsi all’agriturismo Cascina Lanè a Baldichieri, dal titolo “#Lavoroincorso”. La categoria degli edili ha infatti visto il suo momento congressuale che ha riconfermato alla guida PierLuigi Lupo, affiancato dai segretari Enrico Lucchetta e Luigi Tona. Sono intervenuti ai lavori, tra gli altri, Salvatore Scelfo, segretario nazionale Filca; Piero Donnola, segretario regionale; Sergio Didier, segretario generale Cisl Alessandria - Asti.

«Si possono avere divergenze sulle opinioni, non sui numeri. Perché la matematica non è una opinione. E rispetto a chi oggi prova a polemizzare contro la nostra rigorosa gestione delle risorse pubbliche, snoccioliamo questi numeri». Così il sindaco Massimo Bacci che aggiunge : «Nel 2012 le entrate tributarie del Comune di Jesi (vale a dire il gettito complessivo derivante da imposte e tasse locali) erano pari a 28,9 milioni. Nel 2017 saranno di 25,8 milioni, con una riduzione di oltre il 10% che, a livello pro capite, è pari a -78,45 euro. L’allineamento dell’addizionale Irpef di Jesi agli altri Comuni della regione, effettuata nel lontano 2013, non ha registrato alcuna mutazione, malgrado nel frattempo lo Stato abbia tagliato risorse al Comune di Jesi per quasi 25 milioni di euro».

«Tra l’altro Jesi - aggiunge il sindaco - nell’addizionale Irpef, ha scelto di tutelare i cittadini con un reddito al di sotto di 10 mila euro. La Regione Marche ha viceversa scelto di tassare indistintamente tutti con la propria addizionale, che ha per altro un valore due volte superiore a quella di Jesi. La tassa rifiuti, che per legge deve coprire il 100% del costo del servizio, resta ad oggi di gran lunga più bassa di tutti i Comuni della provincia di Ancona superiori ai 20 mila abitanti (eccetto Fabriano che si trova in zona montana). E questo è stato possibile grazie ad una ottimale gestione di JesiServizi che è riuscita ad ammortizzare al massimo l’aumento dei costi. Al proprio insediamento questa Amministrazione si è trovata un indebitamento di 26,3 milioni di euro, sceso in cinque anni a 15 milioni, con una riduzione di debito pari a circa 280 euro a cittadino. E sempre a proposito di eredità: altro che risorse lasciate per opere pubbliche da chi ci ha preceduto, come qualcuno incautamente sostiene! Questa Amministrazione in realtà si è trovata un conto di 3 milioni di euro da saldare per sentenze di condanna relative a cause giudiziarie datate nel tempo rispetto alle quali non era stato effettuato alcun prudenziale accantonamento. Questi sono i numeri. Agli altri lasciamo le opinioni».

 SOCIAL
Comune di Pisa
Via degli Uffizi, 1 56100 Pisa

Centralino:  +39 050910111
Fax:  +39 0508669133
Call center:  800.981212

Mail URP:   [email protected]  
Posta certificata:   [email protected]    
partita iva/CF:  00341620508 
codice univoco ufficio:  UF5YHL